La solidarietà cancella le distanze. Lo dimostra la Società Operaia di Villata (Vercelli), che nei giorni scorsi ha raccolto tra i propri soci fondi da destinare alla Fattoria Sociale di Montepacini. Il denaro sarà utilizzato per la ricostruzione delle strutture danneggiate dal terremoto. 

La donazione è stata consegnata da Fabrizio Concetti, presidente della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Fermo, nelle mani dei responsabili Stefano Sgammini e Marco Marchetti, alla presenza dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Fermo, Mirco Giampieri. 

Concetti, che ha fatto da tramite tra l’associazione fermana e il sodalizio piemontese presieduto da Italo Tealdi, ha lodato l’iniziativa parlando di “solidarietà senza confini”. 

Una definizione avvalorata dai precedenti. Subito dopo gli eventi sismici, infatti, alcune società operaie piemontesi, come quella di Trobaso, di Villata e di Domodossola, si erano attivate per far giungere attraverso la consorella fermana aiuti e sostegni. E lo stesso aveva fatto la comunità di Ameno 

Un grazie caloroso alla Società Operaia di Villata, dalla Fattoria sociale delle Ragazze e dei ragazzi di Montepacini