• Alternanza scuola lavoro all'istituto Fazzini di Grottammare

    Martedì 12 aprile nell'Istituto d'Istruzione Superiore Fazzini - Mercantini di Grottammare la "Fattoria Sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini" ha partecipato, con il vicepresidente Stefano Sgammini,  ad un incontro con le classi 3^ e 4^ dell'Istituto.

  • Convocazione/invito assemblea aperta Fattoria Sociale di Montepacini

    E' convocata per il giorno sabato 7 ottobre alle ore 17:00 presso il centro socio educativo riabilitativo di Montepacini un assemblea generale aperta dell'associazione "Fattoria Sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini", con il seguente ordine del giorno:

    1. Avvio della campagna CSA Agricoltura Supportata dalla Comunità, ovvero fare impresa comune fra la Fattoria Sociale/Talea e i consumatori/coproduttori. Il nostro impegno è quello di dare importanza alla relazione tra chi coltiva e chi mangia, restituendo al cibo un valore ( e non solo un prezzo ) e assicurare la possibilità di conoscere da vicino chi coltiva. Il CSA una volta calcolato un budget, che comprende tutti i costi di produzione e equo stipendio per i contadini, suddivide il totale fra tutti i membri che, a fronte di una cifra versata a inizio anno ( o in alcune rate ) ricevono e si dividono ogni settimana il raccolto del campo. Il CSA della Fattoria Sociale potrà fornire i suoi membri/partner distribuendo gli ortaggi, le carni e le uova una volta la settimana in cassette, recapitate a domicilio o ritirate direttamente in Fattoria.

    2. Completamento del tesseramento 2017.

    3. Presentazione dei progetti alternanza scuola-lavoro con il liceo delle Scienze Umane di Fermo e dei tirocini con l'università Politecnica delle Marche.

    4. Comuniazioni varie.

    All'incontro sarà presente la portavoce del Forum Nazionale agricoltura sociale Ilaria Signoriello. Se vuoi fai passaparola ed estendi l'invito a chi pensi possa essere interessato e coinvolto al nostro progetto di CSA, (Agricoltura supportata dalla comunità).Convocazione/invito assemblea aperta Fattoria Sociale di Montepacini

  • CSA - Agricoltura Supportata dalla Comunità

    CSA Agricoltura Supportata dalla Comunità,  ovvero fare impresa comune fra la Fattoria Sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini per conto della cooperativa La Talea Onlus e i consumatori/coproduttori.

    Il nostro impegno è quello di dare importanza alla relazione tra chi coltiva e chi mangia, restituendo al cibo un valore ( e non solo un prezzo ) e assicurare la possibilità di conoscere da vicino chi coltiva. Il CSA una volta calcolato un budget, che comprende tutti i costi di produzione e equo stipendio per i contadini, suddivide il totale fra tutti i membri che, a fronte di una cifra versata a inizio anno ( o in alcune rate ) ricevono e si dividono ogni settimana il raccolto del campo. Il CSA della Fattoria Sociale potrà fornire i suoi membri/partner distribuendo gli ortaggi e le uova una volta la settimana in cassette, recapitate a domicilio o ritirate direttamente in Fattoria. 

    Per prenotare la tua cassetta settimanale dei prodotti della Fattoria Sociale basta scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al 3283338971 o 3334401518.

    In fattoria sono presenti un allevamento di galline ovaiole e di papere da carne acquistabili durante tutto l'anno.

  • Donazione dall'associazione Giacomo Tidei

    Ringraziamo di cuore l'associazione Giacomo Tidei per la donazione ricevuta.

    "L'Associazione Giacomo Tidei é lieta di aver sostenuto anche quest'anno una importante realtà del territorio fermano, la Fattoria Sociale delle ragazze e dei ragazzi amici di Montepacini, nella speranza di consolidare una collaborazione nel segno della solidarietà e della partecipazione! "

  • Festa nazionale dell'agricoltura sociale a Montepacini

    FESTA NAZIONALE DELL'AGRICOLTURA SOCIALE

     

    “Il ruolo dell’agricoltura sociale per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto”

     

    Fattoria Sociale delle Ragazze e dei Ragazzi di Montepacini

     

    La Festa nazionale dell'agricoltura sociale, rappresenta un momento di incontro tra le realtà impegnate in percorsi di agricoltura sociale, le istituzioni e le comunità locali, intorno ai valori della Carta dei Principi dell'Agricoltura Sociale, redatta attraverso un percorso partecipato dalle centinaia di realtà aderenti al Forum Nazionale Agricoltura Sociale. L'edizione 2017 della Festa si svolgerà sabato 17 giugno a Fermo, presso la Fattoria sociale delle ragazze e dei ragazzi di Montepacini. Nel sisma che lo scorso anno ha colpito l'Italia Centrale, alcune strutture della fattoria sono state danneggiate e le attività a favore dei ragazzi disabili, accolti nella struttura, sono state messe a rischio. Grazie alla caparbietà dei responsabili della struttura e al contributo di una campagna di crowdfunding promossa da Dokita Onlus insieme al Forum Nazionale AS, le attività stanno gradualmente riprendendo. La Festa Nazionale dell'Agricoltura Sociale – Edizione 2017 vuole essere un ulteriore segno di vicinanza nei confronti dei territori colpiti dal terremoto, aprendo anche uno spazio di riflessione e confronto sul ruolo che l’agricoltura sociale può avere per la ricostruzione, per la sua capacità di ricostruire oltre al tessuto economico e produttivo, relazioni, comunità e servizi indispensabili per impedire lo spopolamento delle aree colpite dal sisma. Aziende di agricoltura sociale provenienti da tutta Italia, degustazioni e musica e workshop faranno da cornice ai momenti di dibattito e di approfondimento con esperti ed Istituzioni provenienti da tutta Italia e Europa. La partecipazione del Vice Ministro Andrea Olivero con delega all’Agricoltura Sociale è già stata confermata. Saranno invitati tutti gli assessori regionali all’agricoltura per approfondire insieme proprio le potenzialità dell’agricoltura sociale per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto. La Festa sarà l’occasione per inaugurare le strutture ricostruite in fattoria grazie alla campagna di solidarietà promossa da Dokita e FNAS

  • I nostri prodotti

     La Fattoria sociale produce nel periodo invernale:

    - Lattuga 

    - Scarola

    - Indivia

    - Radicchio

    - Finocchi

    - Rucola

    - Prezzemolo

    - Erbe Aromatiche fresche e secche( Salvia, Timo, Origano, Rosmarino, Finocchio selvatico,ecc)

    - Cavoli Verze

    - Broccoli

    - Spinaci

    - Cime di Rapa

    - Fave

    - Piselli

    - Uova 

    - Passata di Pomodoro

    nel periodo estivo:

    - Pomodori di varie qualità antiche e non

    - Zucchine

    - Melanzane

    - Peperoni

    - Peperoncini

    - Uova 

    - Cipolle 

    - Aglio

    - Sedano

    - Rucola

    - Prezzemolo

     In fattoria sono presenti un allevamento di galline ovaiole e di papera da carne acquistabili durante tutto l'anno.

    (Per prenotare la tua cassetta settimanale dei prodotti della Fattoria Sociale basta scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al 3283338971 o 3334401518.)

  • Il progetto di recupero dell'oliveto storico di Montepacini

    Il nostro oliveto, concesso in comodato d'uso gratuito dalla famiglia Dalla Vecchia,  è composto da 2200 piante storiche abbandonate da circa 10 anni, disposte su un appezzamento di circa 14 ettari.

    La Fattoria sociale di Montepacini propone due attività connesse al recupero dell'oliveto, in base alla disponibilità di tempo di chi vuole partecipare: 

    • Un corso di potatura finalizzato al recupero di oliveti storici abbandonati, 
    • L'adozione di alcune piante dell'oliveto;

    Se sei interessato puoi scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

      CORSO DI POTATURA OLIVI STORICI ABBANDONATI. ISCRIVITI!

     ADOTTA UN OLIVO E SOSTIENI LE ATTIVITA' SOCIALI DELLA FATTORIA DI MONTEPACINI

  • L'esperienza di Monte Pacini: le origini, storia e prospettive

    L’esperienza di Montepacini: le origini, la storia e le prospettive

    Dalla metà degli anni 80 fino alla fine del secolo scorso, Montepacini, una proprietà del Comune di Fermo di 13 ettari di terreno, una casa colonica “storica” e un “nuovo” edificio ad un piano, fu sede di una comunità terapeutica di recupero per tossicodipendenti della rete della Comunità Incontri di Don Pierino Gelmini, che aveva la propriacasa madre ad Amelia, e realizzava l’allevamento di maiali e produzione di grano e cereali. Dopo una parentesi, dal 2008, in cui Montepacini venne assegnata in comodato gratuito ad una associazione privata, il 12 marzo del 2012 il Comune di Fermo, rientrò in possesso della proprietà con l’intento di favorire un progetto finalizzato apromuovere l’agricoltura sociale per l’inclusione di minori e giovani adulti disabili.

    In particolare l’Amministrazione Comunale, e l’Unità Operativa Servizi per Disabili, in accordo con i genitori del Centro Socio Educativo Riabilitativo (CSER) ex “San Giuliano”, oggi “Montepacini”, individuarono questo luogo come possibile nuova e definitiva sede del Centro sulla base di un progetto incentrato sulla riabilitazione attraverso le attività agricole ( orto, piante aromatiche, piccoli allevamenti di animali).

  • La Fattoria Sociale a Schio (VI ) per la stipula di un contratto per la gestione di un oliveto. 

    Ebbene si, si allargano gli orizzonti delle attività di Agricoltura Sociale della Fattoria Montepacini.

    Ieri, lunedì 18 dicembre, una delegazione di volontari e ragazzi della Fattoria ha incontrato a Schio i titolari della ditta Gruppo Utensilnord Metrotecnica, Stelvio, Andrea e Simone Dalla Vecchia, proprietari di un oliveto di 2.200 piante, di cui molte di varietà antiche e rare, nel territorio del fermano. La famiglia Dalla Vecchia ha dimostrato sensibilità e attenzione per il nostro progetto e, dopo aver conosciuto, alcune settimane fa, il presidente dell'associazione Vittorio Cugnigni in occasione della partita di calcio disputata a Fermo tra la Fermana Football Club e il Vicenza, ha voluto testimoniare vicinanza alle ragazze e ai ragazzi di Montepacini, concedendo in comodato gratuito l'oliveto. Stelvio, Andrea e Simone hanno immediatamente socializzato con i ragazzi e gli accompagnatori e messo a disposizione il loro tempo per la conoscenza reciproca. Ci siamo salutati nel pomeriggio con l'impegno di non limitare la nostra collaborazione alla firma di un contratto bensì di costruire altre opportunità per sviluppare insieme progetti e sinergie sia nell'ambito dell'agricoltura sociale che in quello sportivo, vista la grande passione e pratica dello sport da parte dei Dalla Vecchia e la nostra esperienza calcistica con il Soccer Dream Montepacini. A nome di tutte le ragazze e i ragazzi di Montepacini un sentito ringraziamento a Stelvio, Andrea e Simone.

     

     CORSO DI POTATURA OLIVI STORICI ABBANDONATI. ISCRIVITI!

     ADOTTA UN OLIVO E SOSTIENI LE ATTIVITA' SOCIALI DELLA FATTORIA DI MONTEPACINI

  • La Magica Tombola Vivente per un nuovo piano cottura a Montepacini

    Le associazioni "Famo cose" e gli "Amici di piazza", organizzatori della "magica tombola vivente" che si è tenuta sabato 23 dicembre in piazza del popolo a Fermo, hanno voluto essere vicini all'esperienza di volontariato e di Agricoltura Sociale di Montepacini donando i fondi raccolti alla Fattoria Sociale Montepacini. Con questo ulteriore sostegno la Fattoria Sociale ha deciso, insieme ai genitori delle ragazze e ragazzi disabili del Centro Socio Educativo Montepacini, di acquistare un piano cottura a sei fuochi per la cucina del Centro. Un grazie di cuore a Cristina Donati e gli organizzatori.

  • La società operiaia di Villata sostiene la ricostruzione a Montepacini

    La solidarietà cancella le distanze. Lo dimostra la Società Operaia di Villata (Vercelli), che nei giorni scorsi ha raccolto tra i propri soci fondi da destinare alla Fattoria Sociale di Montepacini. Il denaro sarà utilizzato per la ricostruzione delle strutture danneggiate dal terremoto. 

    La donazione è stata consegnata da Fabrizio Concetti, presidente della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Fermo, nelle mani dei responsabili Stefano Sgammini e Marco Marchetti, alla presenza dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Fermo, Mirco Giampieri. 

    Concetti, che ha fatto da tramite tra l’associazione fermana e il sodalizio piemontese presieduto da Italo Tealdi, ha lodato l’iniziativa parlando di “solidarietà senza confini”. 

    Una definizione avvalorata dai precedenti. Subito dopo gli eventi sismici, infatti, alcune società operaie piemontesi, come quella di Trobaso, di Villata e di Domodossola, si erano attivate per far giungere attraverso la consorella fermana aiuti e sostegni. E lo stesso aveva fatto la comunità di Ameno 

    Un grazie caloroso alla Società Operaia di Villata, dalla Fattoria sociale delle Ragazze e dei ragazzi di Montepacini

  • Raccolta fondi per Montepacini post-terremoto

    - FATTORIA SOCIALE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI MONTEPACINI
    - COOPERATIVA SOCIALE ONLUS “LA TALEA”
    - CENTRO SOCIO EDUCATIVO RIABILITATIVO “MONTEPACINI”
    IN SEGUITO AL TERREMOTO DEL 30 OTTOBRE

    CHIEDIAMO IL VOSTRO AIUTO!

     

    Il progetto di agricoltura sociale di Montepacini a Fermo è espressione di un'esperienza pluriennale, che vede la sua originalità e il suo principale punto di forza nella collaborazione dei genitori, dei volontari, di diverse associazioni impegnate sulle tematiche della biodiversità, della filiera corta, della sovranità alimentare, della sostenibilità e dell'accoglienza.